Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

La crisi edilizia ha "ferito" la Perla dell'Adriatico

Scheletri di palazzi e cantieri aperti e mai finiti. Uno spettacolo desolante a Sirolo

SIROLO - Il comune della Riviera, la perla dell'adriatico, attraversa impietosamente la crisi del settore edile. Il costruito in pochissimi casi viene venduto, quando si riescono a portare a termine i lavori, in altri casi più numerosi, cantieri abbandonati, incompiuti o appena iniziati costellano il territorio.

 

SIROLO - Il comune della Riviera, la perla dell'adriatico, attraversa impietosamente la crisi del settore edile. Il costruito in pochissimi casi viene venduto, quando si riescono a portare a termine i lavori, in altri casi più numerosi, cantieri abbandonati, incompiuti o appena iniziati costellano il territorio. Da via Cupetta fino ad arrivare alla frazione Coppo,   le testimonianze non mancano.  La situazione è veramente angosciante e penosa, dal punto di vista umano di chi ha investito, imprenditori edili sull'orlo del baratro e  operai senza  il loro lavoro. Ma anche i residenti alle prese con scenari  di cantieri aperti e mai ultimati. Una situazione grottesca, la zona artigianale o ex artigianale, attraversa una fase di stallo, rimasta a metà tra zona residenziale e artigianale appunto nella quale i residenti combattono contro il degrado causato dalla mancata chiusura di due cantieri.  Il successivo cantiere ha dell'incredibile case finite, mancano solo gli infissi una gru ferma e una rete di protezione indecorosa oltre ad una vegetazione che sta prendendo il sopravvento sul cemento, questa la situazione di Via Cupetta, Crisi o forse poca lungimiranza nella  programmazione urbanistica? Abbiamo domandato al sindaco di Sirolo Moreno Misiti cosa è accaduto “ La risi – ci ha risposto – la crisi dell’edilizia ha prodotto tutto questo. La ditta che doveva ultimare i lavori è fallita lasciando queste opere incompiute” Pasquino Cornacchia