Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

CNA Castelfidardo disponibile a forme di collaborazione per sostenere il Comune di Offagna

OFFAGNA – Ieri sera si è svolta, presso la sala consiliare del Comune di Offagna, la tappa di presentazione di cercamarche.it, la business community gratuita ideata da Cna, patrocinata da Provincia, Regione e comuni, con il fattivo contributo della CCIAA di Ancona.
La visita nella città della Rocca è stata programmata anche e soprattutto per dare un segnale di vicinanza a tutta la comunità imprenditoriale e non da parte della dirigenza della CNA Zona Sud di Ancona.
Il segretario della CNA di zona, Andrea Cantori, ha ribadito ai presenti la disponibilità a trovare forme di collaborazione con l’amministrazione nei progetti e nelle iniziative economiche. L’associazione, infatti, apprezza e sostiene gli sforzi del comune per tentare di uscire dalla difficile situazione amministrativa di Offagna.
       
Secondo la Cna, l’approvazione della procedura semplificata per dimezzare il debito è stato sicuramente il passo più importante, come sembrano positive le azioni relative all’attivazione del volontariato per supportare i servizi del comune e la costituzione di un fondo di natura privatistica che possa raccogliere le donazioni e il 5 per mille degli offagnesi, in quanto responsabilizzano la popolazione e la coinvolgono nel trovare soluzioni ad una situazione difficile.
Cna ritiene ancora più significativa la decisione di chiedere la collaborazione agli altri comuni di zona, fondamentale per riuscire a garantire il personale e i servizi necessari alla vita del comune. Dopo le richieste del sindaco, ora è necessaria la buona volontà delle altre amministrazioni, perché senza un’apertura ad una condivisione dei servizi, in particolare alla ricostruzione di una unione di comuni, difficilmente Offagna riuscirà ad uscire dal dissesto che l’ha colpita.
“Vi è la necessità – ha detto Cantori - di aiutare una città con anni di storia e tradizioni. E’ evidente che anche la Cna cercherà di farlo, in particolare cercando di sostenere l’economia turistica di zona”.