Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Aperto il cantiere Pronto Soccorso. Le perplessità della Mariani

OSIMO. - Ospedale SS. Benvenuto e Rocco ovvero uno dei terreni di battaglia più ambiti tra le forze politiche della città. Sull’ospedale si è detto tutto e anche il suo contrario, anche in tempi recenti. Che avrebbe chiuso anche il pronto soccorso e che ormai rimaneva un contenitore vuoto o quasi, che ben presto del nosocomio sarebbe rimasto un lontano ricordo e che non ci si facesse illusioni nemmeno sulla sistemazione del pronto soccorso.
Poprio la notizia di quste ore sembra invece smentire le
correnti più catastrofiste. L’annuncio infatto viene dato da fonte ufficiale, direttamente dal sindaco di Osimo Dimone Pugnaloni che con soddisfazione annuncia l’apertura del cantiere per l’ospedale, anzi per il pronto soccorso dell’ospedale. “. I fatti contano più della disinformazione e delle polemiche – esordisce Pugnaloni - Partono oggi (ieri ndr) i lavori di ampliamento del Pronto soccorso e di rimodulazione spazi dell'ospedale. Ora, appuntamento al 1 gennaio 2018 quando tutti potremo continuare ad usufruire del nostro amato ospedale che manterrà tutti i servizi in essere, anzi con la nuova gestione Inrca ne amplierà la sfera a disposizione degli osimani e dell'intera Valmusone.
Non sembrano essere abbastanza confortanti le parole del primo cittadino, messe in discussione dal commento della consigliera di minoranza Maria Grazia Mariani che a proposito di contenitori e terreni alla malora scrive
“Luoghi ed immobili pubblici lasciati in malora. L'ospedale SS. Benvenuto e Rocco a breve non sarà più un ospedale. Questo e' certo. Lo stesso vale per il terreno di San Sabino acquistato con i soldi dell'azienda agraria o del Muzio Gallo donato da una contessa. Sono dati oggettivi ma che per la sinistra assumono valori diversi a seconda della fonte. Perché se di destra allora e' una bufala ma se proviene dalla sinistra e' pura verità. Mi auguro poter dire un giorno ‘scusate mi ero sbagliata’. Finora purtroppo ho solo dovuto affermare ‘te lo avevo detto’”