Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Cosa pensano i cameranesi del servizio raccolta rifiuti? Ecco le risposte al questionario

CAMERANO - I Cameranesi sono in media soddisfatti del servizio di raccolta rifiuti effettuata sul territorio Comunale. Lo conferma quanto indicato nelle risposte dei 263 cittadini che, dal 1 al 25 dicembre 2017, hanno detto la loro rispondendo al questionario presente sul sito del Comune di Camerano (soddisfatti 70,3%, insoddisfatti 22,1%, molto soddisfatti 18,6%, molto insoddisfatti 0,8%).

Obiettivo del sondaggio è stato quello di verificare il livello di 
gradimento del servizio di pulizia delle strade, della raccolta dei rifiuti, il rapporto con gli operatori e si è dato spazio per inviare suggerimenti, proposte e critiche. Il tutto ovviamente nell’ottica del miglioramento della qualità dei servizi offerti, cercando di confrontare gli obiettivi posti dall’amministrazione con le esigenze dei cittadini e individuare gli ambiti che necessitano di azioni di miglioramento e viceversa capire i punti di forza del servizio.

Andando ad analizzare le risposte date al questionario risulta che il 92% ritiene utile la raccolta differenziata e il 74,1% non ha difficoltà ad effettuare la differenziazione (14,8% ha dei dubbi a capire come differenziare, il 10,6% ha dei dubbi su quali buste e bidoncini utilizzare).
Per quanto riguarda il servizio, il 66,9% ritiene che il calendario di raccolta è facile da seguire (30,8% lo ritiene scomodo, il restante 2,3% ritiene che sia necessario aumentare il passaggio della raccolta di rifiuto indifferenziato e lamenta il mancato recapito del calendario cartaceo), il servizio di raccolta degli ingombranti è per il 42,2% soddisfacente (11% insoddisfacente, 5,7% molto soddisfacente, 0,8% molto insoddisfacente, 33,5% non ha mai richiesto il servizio, il 6,8% non conosce il servizio), il servizio di spazzamento delle strade è soddisfacente per il 59,7% (25,5% insoddisfacente, 8,7% molto soddisfacente, 6,1% molto insoddisfacente).
Il 48,3% degli intervistati è a conoscenza che il Comune ha superato il 70% di raccolta differenziata e il 41,4% ritiene che la tariffa si è ridotta rispetto al 2011 (22,1% dice che è aumentata, il 36,5% che è invariata). Quasi in egual misura i cittadini ritengono che bisogna penalizzare chi non effettua la raccolta differenziata (50,6%) e premiare chi la fa correttamente (49,4%).
Per quanto riguarda le proposte, i cittadini ritengono che per stimolare un maggior impegno nella differenziazione bisognerebbe fare ulteriore informazione e sensibilizzazione 38,4%, recuperare cibo 22,1%, incentivare al compostaggio domestico 16%, usare shampoo e detersivi biodegradabili alla spina 12,9%, rigenerare Raee 4,6%, usare pannolini lavabili 3%, qualcuno suggerisce di incentivare l’uso di prodotti alla spina, il recupero di cibo da mense scolastiche, dotare di più sacchetti indifferenziati, una tariffazione in funzione di qualità e quantità del rifiuto e raccolta quotidiana dell'umido con possibilità di conferire sempre qualsiasi tipo di rifiuto al Centro Ambiente.

Infine per quanto riguarda il rapporto con gli operatori, abbiamo registrato che il Numero Verde dell’attuale gestore Rieco è insoddisfacente per il 36,9% (32,3% non ha mai chiamato, 24,3% è soddisfatto, 4,9% molto soddisfatto, 1,5% molto insoddisfatto), l’Ecosportello è soddisfacente per il 49,4% (24% non si è mai recato all’Ecosportello, 17,1% è insoddisfatto, 8% molto soddisfatto, 1,5% molto insoddisfatto), il Centro Ambiente per il 53,6% è soddisfacente (20,2% insoddisfacente, 16,3% non si è mai recato al Centro Ambiente, 5,3% molto soddisfatto, 4,6% molto insoddisfatto), l’ufficio Comunale Ambiente è per il 28,1% insoddisfacente (42,2% non ha mai contattato l’ufficio, 20,9% soddisfatto, 6,5% molto soddisfacente, 2,3% molto insoddisfacente).

Molto interessanti sono i suggerimenti generici: qualcuno propone di accorpare i giorni di raccolta a due (ad es. indifferenziata il martedì, con umido e vetro e magari il mercoledì carta e plastica), utilizzare i bidoncini anche per il secco e la plastica, aumentare i giorni di raccolta della plastica, dare la possibilità di conferire in autonomia i rifiuti al Centro Ambiente concedendo un notevole sconto in bolletta anche tramite sistemi automatici self service, creare un laboratorio di smontaggio elettromeccanico per il riutilizzo dei componenti funzionanti, raccolta dell’umido tutti i giorni o con maggiore frequenza, maggiori controlli e più severità per chi non differenzia correttamente, voucher spesa da utilizzare nei supermercati locali per chi realizza buoni livelli di raccolta differenziata o raccolta differenziata su determinati prodotti, nuove attività di sensibilizzazione, fornire a tutti i condomini dei sistemi di chiusura dei bidoni.

Tra le critiche troviamo: lamentele per il conferimento di potature ed ingombranti al Centro Ambiente, la fragilità e le dimensioni delle buste dell’umido, il fatto che in caso di abbandoni gli operatori si muovono solo su segnalazione, il “maltrattamento” dei bidoncini da parte degli operatori della Rieco nel riposizionarli a terra, il rispetto preciso del capitolato d’appalto soprattutto per i servizi che non sono specifici della raccolta (erbacce, caditoie, manutenzione cestini, abbandoni etc…), i disservizi segnalati non vengono rimediati in modo tempestivo entro la giornata, il trovare modalità differenti di lettura dei sacchetti.
Apprezzamenti sono relativi al servizio di raccolta degli ingombranti.

In base alle risposte date si cercherà di intervenire su quanto segnalato dai cittadini ed in breve si provvederà a programmare delle azioni migliorative che saranno integrate con il ciclo di raccolta.

Assessore Rifiuti
Costantino Renato