Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Sport Osimo, un lungo elenco di interventi negli impianti e un sogno nel cassetto: la piscina olimpionica

OSIMO – Ed ecco elencate una per una le principali opere pubbliche nel settore sportivo in partenza o previsione per questo anno 2018. Investimenti per diverse centinaio di migliaia di euro che però restituiranno alla città impianti perfettamente a norma di legge non solo ma anche confortevoli per l’utilizzo di cittadini e società sportive. Con il sono nel cassetto di realizzare una piscina olimpionica a Osimo utilizzando i fondi messi a disposizione dal Ministero.

Al motto, per rispondere alle polemiche, di “Alle promesse replichiamo con i fatti” Pugnaloni elenca le opere maggiori su cui si andrà a intervenire, a cominciare dal restyling del Palabellini con un investimento di 333000 euro per la maggior parte desinati pallavolo e basket.
San Biagio avrà un nuovo campo di calcio a 8 realizzato dalla società con concessione di gestione pluriennale, al termine della convezione di nuovo
a patrimonio comunale.

A grande richiesta la anutenzione straordinaria pista d'atletica
Vescovara, per la quale è stata ottenuta l’ omologazione di 14
anni a fronte dell'investimento che farà l’amministrazione comunale per
275000 euro.
Nuovo manto Sintetico Santilli nel 2018 per un investimento di 300 mila euro.
Interessante il progetto di ampliamento del bocciodromo Sacra Famiglia
che prevede la creazione di una sala polifunzionale da parte della
società sportiva a fronte di un contributo a
fondo perduto del Comune di 50 mila euro e la gestione quinquennale.
In più dislocati in più di una struttura interventi di prevenzione incendi per oltre 100 mila euro (palestre comunali, piscina, pallone Geodetico, etc)
A tutela del campo da tennis junior previsti interventi di regimazione fosso Vescovara.

A questo lungo e sostanzioso elenco si aggiungono altri piani programmati per andare incontro alle richieste delle società sportive.
Parla di sport il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni e delle tante opere di manutenzione ordinaria e straordinaria che stanno per partire. Dalla pista di atletica al bocciodromo al sogno di una realizzare con fondi ministeriali una piscina olimpionica.. Ma parla anche di bilanci pregressi della Robur e del desiderio di avere trasparenza a questo proposito. L’invito è naturalmente per le Liste Civiche, che rendano pubblici i bilanci della Società cestistica.
“Il sogno del 2018 è poi rientrare nei finanziamenti del bando del Ministero dello sport "Sport e periferie" per la realizzazione di una piscina olimpionica nella nostra città.
Sponsorizzazione garantire sempre per tutti sui livelli medi degli ultimi anche pre Amministrazione Pugnaloni.

Agli altri poi piace riversare su di me gli errori di cui proprio loro sono stati artefici. Sono le liste civiche ad aver politicizzata la gloriosa storia di uno sport cittadino tanto amato di cui mi onoro di esserne stato prima atleta e poi tifoso.
Un palazzetto costruito solo dopo aver abbandonato la serie A, se fatto prima si poteva costruire un grande progetto di crescita sin dai settori giovanili, bilanci che vorrei che le liste civiche pubblicassero per sapere se è vero che dobbiamo restituire all'erario "tanti tanti euro, una città che si ritrova la gloriosa società divisa da tante altre realtà cestistiche nate nell'era post seria A per gestire il futuro del basket cittadino. Si, hanno ricominciato dalla serie" C", speriamo non sia solo uno spot elettorale. Aspetto di vedere pubblicati i bilanci Robur e capire da loro se le voci di popolo sui debiti pregressi sono vere oppure no. Dispiace questa situazione.

Nonostante ciò resto sempre un grande tifoso ed appassionato, se le liste civiche decideranno di coinvolgerci, l'amministrazione sosterrà la società cosi come fa con le altre. Non vorrei che i miei concittadini fraintendessero questo mio intervento di chiarimento di alcune verità”.