Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Mariani "Tutte le scelte sbagliate dell'amministrazione Pugnaloni"

OSIMO - Per UN OSPEDALE CHE NON C’E’ PIU’, quello di Osimo, il PD regionale , con la complicità del Sindaco Pugnaloni e del PD osimano, ha ceduto all’INRCA, non solo l’ospedale SS Benvenuto e Rocco con tutto il personale e la strumentazione, compresa la TAC acquistata con i risparmi degli osimani, ma anche i seguenti beni immobili:
• La chiesetta dell’spedale
• I locali ex consultorio di Via Giovanni XXIII
• L’ex ospedale Muzio Gallo di San Paterniano
• Il parco dell’ospedale Muzio Gallo di 6,6 ettari
• Un terreno a Santo Stefano di 7,7 ettari
• Un terreno in Via Annunziata Vecchia

• Un terreno a Campocavallo
• Un terreno in Via Vescovara.
Il Sindaco di Osimo che ha annunciato di voler ampliare gli impianti sportivi in Via Vescovara sarà costretto a riacquistare l’area di Via Vescovara, originariamente di proprietà degli osimani.
Immagino poi che l’INRCA, che opera in ambito geriatrico e gerontologico, non avrà alcun interesse ad investire nella manutenzione di un parco come quello dell’ex Ospedale Muzio Gallo, anche perché non rientra nella mission dell’Istituto indirizzata più sulla ricerca medica.
Molto più probabilmente i terreni, compreso il parco di quasi 7 ettari, saranno venduti a privati.
Infatti l’ASUR nel cedere i terreni all’INRCA non ha posto alcun vincolo al nuovo proprietario, definendo tali beni come "disponibili".
Proprio un bell’affare!
L’unico bene rimasto ancora agli osimani è il terreno di San Sabino acquistato dal Comune di Osimo (amministrazione Niccoli) per la realizzazione dell’ospedale di rete. Per il momento ci sono solo sterpaglie e ammassi di cemento armato, ma chissà se la prossima amministrazione riuscirà ad esaudire il sogno degli osimani? Un ospedale tutto nosto?!

consigliera di minoranza Maria Grazia Mariani