Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Dino Latini accusa "Città trascurata, erbacce alte e buche sulle strade"

Comunicato sulla trascuratezza della città diffuso da Dino Latini. Le Liste Civiche puntano il dito sulla disattenzione dell'amministrazione pubblica su giardini  parchi pubblici e fondi stradali.

"Lasciare alla fine di maggio che l’erba si mangi i giardini delle scuole, copra metà carreggiata di molte strade su cui le buche 

ormai prevalgono è stata una scelta volutamente deliberata dell’amministrazione comunale che nessuna temporanea ubriacatura da festa (superpagata da tutti) o avvio di opere promesse da 4 anni possono cancellare o far dimenticare.
L’amministrazione ha preferito premiare i soggetti collaboratori che le fanno risparmiare e quindi ci si ritrova a fare quello che veniva condannato alla provincia come pessimo servizio: allungare più che si può i tempi del taglio dell’erba così da fare un solo passaggio e risparmiare; il tutto in barba a quanto disposto nel contratto di manutenzione e cioè che l’erba deve essere falciata quando supera 5 centimetri di altezza. Stessa cosa per le strade per le quali la manutenzione ordinaria non esiste di fatto più. In compenso, magari, si raggiungono i bugdet societari e si premiano gli amministratori. Non è una polemica, è l’analisi dell’attuale situazione in cui la dismanutenzione è la regola.
Per rivoluzionare completamente il mondo alla rovescia che ci viene propinato, la prima cosa quindi è ripartire da una programmata e costante manutenzione del patrimonio pubblico comunale (come - quasi - era fino al 2014) in cui per tagliare l’erba entro aprile si mettevano a bilancio soldi e si chiamavano anche ditte esterne (senza premiare chi risparmiava sulla spalle dei cittadini) e per “tappare” buche e tratti di strade si faceva ugualmente.
E così via per tutto il restante patrimonio del Comune che ci sembra ridotto a brandelli (esempi lampanti sono i bagni pubblici e le scuole).
Meglio avere una casa comune anche vecchia ma ben curata che cercare di far dimenticare il tutto con feste. Magari si cominciasse a fare come noi proponiamo anche solo a scopo elettorale per le comunali 2019 sarebbe cosa buona e accettabile.
Dino Latini e Liste Civiche