Astea notizie
02-feste-mediovali-2018
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Numana, carabinieri in azione, un furto aggravato e una espulsione

NUMANA - I carabinieri della locale Stazione, nel corso dei servizi per il controllo del territorio, a parziale conclusione di indagini, hanno deferito in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per il reato di: “Furto aggravato in concorso” due individui identificati per V.A. nato a Verona, Classe 1978, residente a Rimini, pluripregiudicato e H.K. nata a Varese, Classe 1968, pluripregiudicata.
Dagli accertamenti effettuati è emerso che la coppia, 
alle ore 12.20 dello scorso 14 giugno, a Sirolo all’interno del negozio “La Drogheria”, dopo aver distratto la titolare le hanno asportato il portafoglio riposto nel banco cassa, contenente la somma di 1.500. Difatti, sul conto dei predetti sono stati raccolti gravi ed inconfutabili indizi con l’ausilio del sistema di videosorveglianza, grazie anche all’immediata denuncia e collaborazione della vittima che ha riconosciuto i malfattori;

Gli stessi militari, nella decorsa notte, hanno dferito in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per il reato di: “Inosservanza del Decreto di Espulsione ed Ordine di abbandono del T.N.”, un albanese identificato per X.F. nato in Albania, pregiudicato. L’uomo controllato, alle 03. 00 circa odierne nella piazza del comune di Numana, mentre era a bordo del furgone Renault Traffic, risultato noleggiato presso una ditta di Foggia, si aggirava in Numana, con fare sospetto, e, al termine degli accertamenti, è risultatato colpito dal Decreto di Espulsione ed Ordine di Abbandono del T.N. emessi rispettivamente dal Prefetto e Questore di Foggia notificatogli in data 28.05.2018 dalla Questura di Foggia.
Al termine delle formalità di rito, all’albanese veniva ordinato di allontanarsi dal territorio di Numana e di presentarsi presso la Questura di Foggia per l’espletamento delle pretiche amministrative.