Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

"Sono straniero e non pago il bus". Ma i carabinieri scoprono che è colpito da provvedimento di espulsione

OSIMO – Nella mattinata di ieri, i carbinieri in turno del Norm – Aliquota Radiomobile di Osimo, a conclusione di indagini, hanno denunciato in Stato di Libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per Straniero sprovvisto di documento di riconoscimento, D.M., nato in Tunisia Classe 1981, residente a Osimo frazione di Passatempo operaio presso una nota azienda del luogo, pregiudicato.

L’uomo mentre viaggiava da Ancona, a bordo delle autolinee pubbliche della “Conero Bus”, giunto in Osimo, è stato controllato dal personale addetto della azienda pubblica “Conero Bus”, che chiedeva l’esibizione del biglietto di viaggio debitamente obliterato, ma il pregiudicato tunisino per tutta risposta asseriva che non doveva pagare il biglietto poiché “extracomunitario”, rifiutandosi di farsi identificare. Pertanto è stato controllato dai carabinieri intervenuti in via D’Ancona e da accertamenti eseguiti mediante la Banca Dati delle FF.PP. si appurava che l’uomo era gravato da un “Decreto di Espulsione dal Territorio Nazionale, emesso dal Prefetto di Sassari in data 29.12.2017, divenuto esecutivo mediante l’Ordine di Allontanamento dal Territorio Nazionale emesso dal Questore di Sassari in data 01.01.2018”.
Per quanto sopra, l’uomo è stato dapprima condotto nella caserma osimana per ulteriori accertamenti e per essere sottoposto a fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici, per poi essere accompagnato presso gli uffici della Questura di Ancona per i previsti provvedimenti e l’accompagnamento alla frontiera.
Al termine degli accertamenti di rito, il tunisino è stato deferito a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per i reati di: “Rifiuto di esibizione dei documenti di identità di cittadino extracomunitario, Inosservanza del Decreto di espulsione ed Ordine di abbandono dal Territorio Nazionale”

 

Carabinieri Osimo