Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Si è dimesso il sindaco di Loreto

LORETO – A una settimana dal consiglio che ha votato la sfiducia, il sindaco di Loreto Polo Niccoletti si è dimesso ieri. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa dove ha spiegato i motivi della decisione che comunque non è irrevocabile. L’ultimo consiglio comunale, della scorsa settimana, aveva visto presentare 9 firme di sfiducia su 17. Una spettacolare condizione di cui il primo cittadino aveva preso atto. E dopo pochi giorni la decisione d lasciare la guida del Comune di Loreto. Giorni difficili e di riflessione che sono serviti tuttavia a chiarire per lo stesso Niccoletti  alcuni punti. Sembra ovvio che in queste condizioni non intenda più governare, l’alternativa sarebbe quindi ricomporre la crisi,

A una settimana dal consiglio che ha votato la sfiducia, il sindaco di Loreto Polo Niccoletti si è dimesso ieri. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa dove ha spiegato i motivi della decisione che comunque non è irrevocabile. L’ultimo consiglio comunale, della scorsa settimana, aveva visto presentare 9 firme di sfiducia su 17. Una spettacolare condizione di cui il primo cittadino aveva preso atto. E dopo pochi giorni la decisione d lasciare la guida del Comune di Loreto. Giorni difficili e di riflessione che sono serviti tuttavia a chiarire per lo stesso Niccoletti alcuni punti. Sembra ovvio che in queste condizioni non intenda più governare, l’alternativa sarebbe quindi ricomporre la crisi, segnando e condividendo un percorso comune per il bene delle richieste provenienti dalla cittadinanza oppure, se non fosse possibile ricostruire su basi costruttive, sarà indispensabile tornare alle urne. Niccoletti ha ora 29 giorni di tempo per ritirare le dimissioni, vale a dire fino al 10 novembre. In queste settimane saranno in molti con il fiato sos