Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Camerano, liberate le siepi dalla piralide del bosso

CAMERANO - Per evitare il danneggiamento definitivo ed irreversibile del patrimonio arboreo del Cimitero Comunale, in particolar modo delle siepi, nei giorni scorsi è stata effettuata un'importante disinfestazione a causa della massiccia presenza della piralide del bosso (cydalima perspectalis).La cydalima perspectalis è un insetto originario dell’Asia, diffuso in Cina, Corea e Giappone che nello stato larvale si sviluppa nutrendosi soprattutto delle foglie delle siepi di bosso causandone gravi danni estetici e fisiologici. Le larve sono attive in primavera quando cominciano a nutrirsi del fogliame: possiedono colore verde giallastro con bande nere 

 

Per evitare il danneggiamento definitivo ed irreversibile del patrimonio arboreo del Cimitero Comunale, in particolar modo delle siepi, nei giorni scorsi è stata effettuata un'importante disinfestazione a causa della massiccia presenza della piralide del bosso (cydalima perspectalis).La cydalima perspectalis è un insetto originario dell’Asia, diffuso in Cina, Corea e Giappone che nello stato larvale si sviluppa nutrendosi soprattutto delle foglie delle siepi di bosso causandone gravi danni estetici e fisiologici. Le larve sono attive in primavera quando cominciano a nutrirsi del fogliame: possiedono colore verde giallastro con bande nere e striature bianche distribuite lungo tutto il corpo; la testa è invece di colore nero.A maturità raggiungono una lunghezza di 4-5 cm  e si trovano ben nascoste all’interno della vegetazione, avvolte da un bozzolo sericeo biancastro. L’adulto è una farfalla con apertura alare di 4 cm e ali di colore bianco con bande marroni scure sui bordi.Le piante di bosso attaccate risultano fortemente defogliate ed evidenziano un caratteristico intreccio di fili sericei tra foglie e rametti oltre a manifestazione macchie di deperimento, con diffusi ingiallimenti su tutta o parte della vegetazione.
Accanto agli interventi predisposti dall'ufficio tecnico Comunale, sarebbe opportuno che anche i privati nei propri giardini si preoccupino di effettuare con la dovuta tempestività la disinfestazione per l'eliminazione delle larve, al fine di diminuire il fenomeno e prevenire il danneggiamento di siepi e piante.