Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Parte da Castelfidardo la battaglia di Soprani per le Regionali

CASTELFIDARDO - Presentazione ufficiale della candidatura di Mirco Soprani alle prossime consultazioni regionali, questo il comunicato diffuso. "Dopo 9 anni alla guida del comune di Castelfidardo ed altrettanti da assessore Mirco Soprani intende riproporre anche in Regione 

Presentazione ufficiale della candidatura di Mirco Soprani alle prossime consultazioni regionali, questo il comunicato diffuso. "Dopo 9 anni alla guida del comune di Castelfidardo ed altrettanti da assessore Mirco Soprani intende riproporre anche in Regione il modello di buon governo applicato nella città della fisarmonica. In tanti non sono voluti mancare alla presentazione ufficiale che si è svolta domenica 10 maggio nella suggestiva cornice del monumento della battaglia. Una scelta non casuale per dare inizio alla corsa delle regionali che lo vedrà candidato con la lista “Uniti per le Marche”, a sostegno di Luca Ceriscioli.  Introdotto da Paolo Taddei, tra i fondatori della lista che mette insieme civici, ambientalisti e socialisti, Mirco Soprani con la sua solita franchezza ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a questa scelta, prima fra tutti la voglia di dare risposte concrete ai problemi di tutti giorni. La sua azione politica è stata sempre interessata al bene pubblico cercando di dare il massimo in tutte le situazioni da risolvere senza guardare al colore politico, alla ricchezza o alla provenienza di chi gli sta di fronte, ma ai suoi bisogni e alle sue proposte.  Non a caso è il “primo cittadino” di quella Castelfidardo che è un modello di amministrazione realmente vicina alla gente. Un esempio per tutti l’ultimo bilancio del comune che, nonostante i pesantissimi tagli del governo centrale, ha riservato al sociale il 19,80% delle risorse. Altro problema per cui occorre un maggiore attenzione nella zona a sud di Ancona è il servizio sanitario con i due presidi ospedalieri di Osimo e Loreto che necessitano di essere potenziati in attesa dell’ospedale di rete. “In particolare – ha sottolineato Soprani - è necessario che i due pronto soccorso possano continuare ad offrire prestazioni efficienti e che partano quanto prima i lavori di ampliamento a quello del S.S. Benvenuto e Rocco. La salute – ha aggiunto – è un bene primario che insieme all’assistenza ad anziani, disabili e malati ed ai servizi di trasporto pubblico non può essere sottoposta all’indiscriminata politica dei tagli. Se c’è da tagliare è soprattutto la tassazione alle imprese che di fatto non aiuta a frenare la disoccupazione. Molte aziende marchigiane - ha proseguito il primo cittadino - non solo sono state colpite da vicino dalla crisi economica, ma anche dagli eventi alluvionali come successo ad Osimo-Castelfidardo nel 2006 e a Senigallia soltanto l’anno scorso. Occorre un vero piano regionale contro il dissesto idrogeologico perché fino ad oggi i sindaci hanno dovuto fare tutto da soli”. E Soprani lo sa di persona per aver affrontato a soli tre mesi dalla sua prima elezione la bomba d’acqua che colpì numerose aziende lungo la statale adriatica e a monte Camillone. Da uomo di sport il primo cittadino di Castelfidardo (a proposito se verrà eletto sarà il primo “castellano” ad entrare a Palazzo) è pronto ad impegnarsi per la valorizzazione delle attività sportive che sono state ridotte ad un ruolo secondario non solo per la riduzione dei fondi, ma anche e soprattutto per la poca attenzione dimostrata verso le società. Una sfida impegnativa quindi per Mirco Soprani che intende continuare a mettere al primo posto il cittadino ed i suoi bisogni anche in Regione!"                                                                         Ufficio Stampa Mirco Soprani, candidato in consiglio regionale  “Uniti per le Marche”