Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Il delegato provinciale ai lavori pubblici Gatto avverte "Cauti con le parole, i fondi per la Variante Valmusone e la 361 Padiglione sono bloccati"

OFFAGNA – Riportiamo le parole del sindaco di Offagna e consigliere provinciale Stefano Gatto a proposito dello sblocco dei fondi per la realizzazione di importanti opere pubbliche strategiche per il territorio. “ In qualità di consigliere delegato al settore dei lavori pubblici per le strade della provincia di Ancona comunico che non vi sono stati sblocchi dei fondi per la realizzazione della variante alla strada provinciale Valmusone e la 361 in località Padiglione di Osimo. Prima di procedere alla modifica del patto di stabilità e inserire effettivamente l’opera che era da me seguita e fatta progettare fin dai tempi in cui ero assessore provinciale, il governo centrale deve approvare la legge di bilancio che preveda effettivamente la deroga al patto di stabilità. Solo dopo questo passaggio legislativo si potrà a cascata prevedere lo sblocco dei fondi per le opere strategiche della Regione e delle Provincie

 Riportiamo le parole del sindaco di Offagna e consigliere provinciale Stefano Gatto a proposito dello sblocco dei fondi per la realizzazione di importanti opere pubbliche strategiche per il territorio. “ In qualità di consigliere delegato al settore dei lavori pubblici per le strade della provincia di Ancona comunico che non vi sono stati sblocchi dei fondi per la realizzazione della variante alla strada provinciale Valmusone e la 361 in località Padiglione di Osimo. Prima di procedere alla modifica del patto di stabilità e inserire effettivamente l’opera che era da me seguita e fatta progettare fin dai tempi in cui ero assessore provinciale, il governo centrale deve approvare la legge di bilancio che preveda effettivamente la deroga al patto di stabilità. Solo dopo questo passaggio legislativo si potrà a cascata prevedere lo sblocco dei fondi per le opere strategiche della Regione e delle Provincie e quindi anche di quella della provincia di Ancona e quindi anche quelle di Osimo. Consiglio a tutti di essere cauti nel lanciare affermazioni che poi non trovano aderenza alla realtà dei fatti e soprattutto inviterei tutti al confronto con tutti, perché le polemiche possono nascere anche nel tentare di compiere cose positive. Della questione del finanziamento dell’opera se ne riparlerà comunque fra circa cinque mesi, non prima”.