Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Le Civiche denunciano "Un inizio anno scolastico tra caos e inconvenienti"

OSIMO – Inizio anno scolastico ieri per tanti studenti di Osimo e le Liste Civiche denunciano alcune “mancanze “ e inconvenienti. “Fino ad oggi non abbiamo preso posizione sperando nella soluzione del problema. Poiché sfortunatamente al suono della campanella tutto è rimasto irrisolto, non possiamo che deprecare tutto quello che Pugnaloni e la dirigenza dell’istituto Caio Giulio Cesare hanno organizzato in danno della scuola primaria di Campocavallo.  Non solo in un anno di tempo l’amministrazione comunale non è riuscita a realizzare un casotto di 33 mq per l’ampliamento temporaneo della scuola di Campocavallo, ma dopo aver trovato una alternativa che superasse la bocciatura da parte dei genitori del centro sociale, Pugnaloni e Pagliarecci si rimangiano 

Inizio anno scolastico ieri per tanti studenti di Osimo e le Liste Civiche denunciano alcune “mancanze “ e inconvenienti. “Fino ad oggi non abbiamo preso posizione sperando nella soluzione del problema. Poiché sfortunatamente al suono della campanella tutto è rimasto irrisolto, non possiamo che deprecare tutto quello che Pugnaloni e la dirigenza dell’istituto Caio Giulio Cesare hanno organizzato in danno della scuola primaria di Campocavallo.  Non solo in un anno di tempo l’amministrazione comunale non è riuscita a realizzare un casotto di 33 mq per l’ampliamento temporaneo della scuola di Campocavallo, ma dopo aver trovato una alternativa che superasse la bocciatura da parte dei genitori del centro sociale, Pugnaloni e Pagliarecci si rimangiano per l’ennesima volta la parola data o meglio si rimangiano il servizio promesso e non organizzato un adeguato ed esclusivo trasporto scolastico dei bambini della IV classe di Campocavallo, trasferiti alla Caio Giulio Cesare di Piazzale Bellini. In altre parole, ai bambini non sarà più garantito un trasporto diretto dalla scuola di Campocavallo a quella di Piazzale Bellini, ma sarà assegnato un pulmino impiegato per fare tragitti in altre scuole, con bambini di altre età e con tutti i disagi di attesa e di orario che ne consegue. Il rimpallo delle responsabilità fra istituto scolastico, comune e Park.o è stato imbarazzante. Nemmeno il paventato “rischio di sciopero della classe” ha fatto cambiare idea. Siamo alla incapacità comprovata, con la Andreoni che pontifica il rispetto delle istituzioni, dimenticando quando organizzava marce di protesta contro il Comune per un'aula da assegnare alla Caio Giulio Cesare. Siamo al collasso o quasi. Questa mattina un bambino della prima elementare dell’istituto comprensivo Bruno da Osimo è stato fatto scendere dal pulmino alla fermata sbagliata e così si è ritrovato alla Caio Giulio Cesare che vagava alla ricerca di qualcuno!!! Solo l’intervento tempestivo di alcuni genitori della IV classe di Campocavallo ha risolto il problema affidando alla bidella il povero bambino che, tra l’altro, non parlava molto bene l’italiano.Ma non finisce qui. Addirittura la scuola di Casenuove è stata chiusa per la presenza di calcinacci ed i bambini sono stati trasferiti al centro sociale e nell’aula adibita a mensa scolastica.Con noi la nuova scuola di Casenuove sarebbe stata pronta da mesi e quella di Campocavallo sarebbe stata quasi ultimata… però l’assessore Cardinali è troppo preoccupato a come sistemare il palco per lo spettacolo del 18 settembre!!!E’ questa la Osimo che doveva cambiare? Cambio sì, ma certamente in peggio”. Il coordinamento Simonetta Antonelli Donatella Baleani Roberto Biondini