Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

FESTE MEDIOEVALI/Al rione di Sacramento va la vittoria per la Contesa della Crescia

OFFAGNA – Festa arancionera ieri sera in piazza della Contesa all’annuncio del vincitore dell’edizione 2016 delle Feste medievali. A trionfare dopo i due giorni di Disfida in Arme è stato il rione Sacramento. Una gara combattutissima, vinta per appena un punto: 11 per Sacramento, 10 per gli altri tre rioni arrivati tutti a pari merito ad un soffio dall’impresa. Specialmente il Torrione, che aveva chiuso la prima serata di sfide in arme con appena 2 punti (arrivando quarto sia con la mazza ferrata sia con la lancia) e che   

nella seconda, martedì, è riuscito a rimontare vincendo le gare con arco e balestra. Ma non è stato sufficiente per compiere il clamoroso soprasso che avrebbe valso il Palio (ovvero la seconda vittoria consecutiva dopo quella del 2015). Sacramento infatti è stato più costante: ultimo solo nella gara della balestra, vincitore in quella della mazza ferrata e secondo sia con la lancia che con l’arco. Il testa a testa fino all’ultimo tiro ha reso tutto più affascinante. Bene anche San Bernardino, che aveva chiuso la prima serata avanti con 7 punti, rispetto ai 6 di Croce e Sacramento, col sogno poi infranto della doppietta dopo aver vinto domenica la Disfida Verbale. Il presidente della Pro Loco, Tristano Cairola, quando ormai erano le 23,30 di martedì, ha così consegnato lo stendardo della Contesa della Crescia ai vincitori, con il Gruppo Tamburi a rendere loro onore in una atmosfera suggestiva, con le tribune della piazza gremite e i residenti del rione in festa. Si tratta infatti solo della quarta vittoria per Sacramento in 29 anni di rievocazioni storiche. Ora il vessillo arancionero sarà issato sul bastione della Rocca e domani sera (giovedì) la classica cena medievale in piazza sarà organizzata in onore dei vincitori, con i nobili e il gruppo d’arme del Sacramento ospiti d’onore del banchetto.
“E’ il primo anno di presidenza e iniziare così questa avventura, vincendo la Disfida in Arme, è bellissimo –ha commentato la presidente del Sacramento Evelina Guidi-, complimenti ai ragazzi che hanno gareggiato, Federico D’Aversa con la mazza, Edoardo Pizzuto con la balestra, Giorgio Parrettini con l’arco e Diego Bolognini con la lancia. Sono stati molto freddi e lucidi considerando che sono tutti ragazzi del posto non professionisti, ma amatori come tutti gli altri. Per questo un grazie va al capo d’arme Roberto Bolognini che li ha coordinati. Erano tanti anni che non vincevamo, ora potremo festeggiare finalmente”.
Il programma del giovedì prevede la tradizionale cena medievale organizzata dal ristorante Opera Nova della Marca. Aperta al pubblico, la conviviale è comunque un momento clou della rievocazione storica con tanti figuranti a banchettare e momenti di spettacolo per animare la serata in piazza della Contesa, con piatti dell’epoca a base di spezie e selvaggina. La novità del programma di domani sarà però la caccia al tesoro “Risolvi l’enigma del borgo” in piazza del Maniero, con iscrizione gratuita presentando il biglietto d’ingresso fino a mezz’ora prima dell’evento, che è fissato per le 21.

Feste Medioevali