Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

FESTE MEDIOEVALi/Tamburi e Tamburini questa sera in versione "Melancholia"

OFFAGNA – Suonino i tamburi questa sera alle 23 in piazza della Contesa per lo spettacolo Melancholia curato, ideato e interpretato dal Gruppo Tamburi Offagna. Una ensamble storica che nasce nel 1989, oggi coordinata da Luca Mazzieri, e che negli anni ha saputo reinventarsi con nuove e suggestive proposte. Se infatti lo scorso anno tanto spazio era stato dato alla narrazione “Per questa trentesima edizione delle Feste Medievali di Offagna – spiega Luca – abbiamo voluto sperimentare sonorità diverse 
e introdotto oltre ai nostri magici tamburi anche altri strumenti, il cayon e il tubulum tanto per fare un esempio”. Ma la particolarità è che gli strumenti sono stati realizzati dai componenti del Gruppo stesso, come del resto anche in passato. Tutte le proposte presentate sono farina dl sacco dei Tamburi, loro pensiero messo poi in pratica.
In questi anni il Gruppo si è offerto al pubblico durante le Feste con spirito e veste nuova.
A partire da una nuova ritmica nell’utilizzazione del tamburo, proseguendo con movimenti e posture, oppure differenti effetti coreografici. Fino a fare della narrazione e recitazione parte integrante dello spettacolo per arrivare fino ai nostri giorni e all’introduzione armoniosa di sonorità diverse.
Il Gruppo attualmente comprende circa 25 elementi che vanno dai 12 ai 24 anni, una piccola, ma crescente, parte è costituita dai giovanissimi che sembrano essersi appassionati a bacchette e tamburo e sentirsi perfettamente a proprio agio nelle vesti di strumentisti medievali.
E se qualcuno pensa che i Tamburi si esibiscano solo a Offagna e durante le Feste sbaglia. Infatti al pari degli Sbandieratori prendono parte a contest e appuntamenti in Italia ed Europa, il prossimo a breve in Campania e, ciliegina sulla torta, due anni fa si sono aggiudicati il primo posto a Trento insieme ai fratelli Sbandieratori.