Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Disfida in Arme tra i Rioni. E che vinca il migliore

Così come sancito dagli Statuti osimani del 1485, Offagna si appresta lunedì 20 luglio alla sfida, alla Disfida in Arme. Questa volta però la sfida non è tra i castelli del circondario, come previsto dal documento storico dal quale la gara prende spunto, ma tra i quattro Rioni di Croce, Sacramento, San Bernardino e Torrione. E se una volta il premio al vincitore era un ducato d’oro

Così come sancito dagli Statuti osimani del 1485, Offagna si appresta lunedì 20 luglio alla sfida, alla Disfida in Arme. Questa volta però la sfida non è tra i castelli del circondario, come previsto dal documento storico dal quale la gara prende spunto, ma tra i quattro Rioni di Croce, Sacramento, San Bernardino e Torrione. E se una volta il premio al vincitore era un ducato d’oro, oggi è in gioco l’orgoglio e la reputazione delle contrade. Uno spettacolo di grande efficacia scenica, un momento agonistico che rientra nella tradizione delle Feste, sempre assai gradito e atteso dai visitatori. L’appuntamento è in piazza della Contesa alle 21 e al termine della Gara in Arme omaggio ai vincitori per le vie del Borgo, una grande parata animata dal Gruppo Tamburi Offagna, Gruppo Sbandieratori Offagna e Infusio Vulgaris. Lunedì è anche il giorno del convegno Convivialità e Condivisione, curato dall’offagnese Accademia della Crescia, in tema con il filo conduttore di questa edizione 2015 delle Feste. Convivialità e condivisione come momenti legati al banchetto e alla condivisione della vita quotidiana nella comunità. Ospiti e relatori due insegnanti universitari, Giancarlo Galeazzi filosofo e docente universitario fornirà una riflessione sull’accesso a cibo, acqua e risorse naturali come diritto dell’uomo  affatto realizzato né equo e razionale oggi, Andrea Maraschi , ricercatore dell’University of Iceland  offrirà una panoramica dell’alimentazione medioevale, quella dei ricchi e potenti non trascurando di guardare anche alle abitudini della gente comune. Alle 21 nella chiesa del Sacramento. A cornice della giornata gli appuntamenti consolidati per i più piccolo con lo spettacolo dei burattini, i concerti, le mostre, danza del fuoco