Astea notizie
i-benefici-del-sale-Logo
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Silvia Meschini, donna con tanta grinta, gioia di vivere e modella curvy

Oggi abbiamo il piacere di ospitare e farvi conoscere Silvia Meschini, donna determinata che non ha problemi a mettersi in gioco, commessa nella vita con la passione per la moda e l'arte in generale.
Ci racconti come sei approdata nel mondo delle modelle Curvy?
E’ stato del tutto causale. Un caro amico mi ha proposto di partecipare ad un concorso di moda e spettacolo dove all’interno c’era la categoria over 30. Avendo la passione e l’hobby per la moda ho accettato per gioco di mettermi alla prova. La giuria presente esprimeva le proprie valutazioni ed il responso mi ha portato all’inaspettata vittoria. Da li mi si sono aperte diverse porte tra cui la proposta da parte di una nota boutique della zona di posare per servizi fotografici e di fare sfilate rappresentando la linea curvy. Io non ci ho pensato due volte, ho subito accettato felicissima di 
rappresentare questa categoria.
Com'è, vissuto dall'interno, questo mondo?
Lo frequento da poco tempo. Posso dirti che ho visto e notato che è un settore come un qualsiasi posto di lavoro. A me piace, il tutto è contornato da luci, colori, belle atmosfere, ma anche da un ambiente sano, sta a te come in ogni ambito avere la testa per sapere come gestire i vari lati lavorativi.
Dal punto di vista delle donne, come si deve intendere il mondo delle modelle Curvy?
Dal punto di vista delle donne sicuramente il mondo delle curvy è molto positivo, in quanto i corpi che sfilano in questa categoria sono sempre più simili a quelli delle persone che camminano ogni giorno per strada. Inoltre da nessuna parte c’è scritto che la moda è fatta di modelle magre con taglia 38; ovvio sono canoni richiesti dalle aziende per valorizzare gli abiti. Ma siccome la bellezza, la sensualità, l’eleganza gode anche di taglie maggiori, se una ragazza e una donna hanno taglie sopra quelle tanto ostentate dalle passerelle, è giusto che vadano valorizzate e messe in mostra come le altre.
Non a tutti può piacere la linea curvy, ma allo stesso tempo non a tutti può piacere la moda tg 38/40.
Qua in zona ci sono state diverse polemiche su alcune sfilate organizzate proprio per le Curvy, che ne pensi?
Per quello che posso aver visto o letto, la linea curvy sta avendo sempre più successo. Perfino concorsi di bellezza a livello nazionale da qualche tempo assegnano fasce e merito a questa categoria.
Come sta rispondendo il mondo degli uomini nei confronti del mondo Curvy?
Le varie giurie presenti alle tappe in cui ho partecipato, spesso erano rappresentate da uomini e tutto mi fa pensare gradiscano la categoria curvy; in fin dei conti come dice il proverbio “non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace” ed a mio avviso tanti sono i gusti ed è giustissimo che vengano soddisfatti.
Detto ciò, sono felicissima di rappresentare le Curvy perché posso stare bene con me stessa cosi come sono, con delle forme un po' più morbide, con il sorriso sempre sulle labbra e nell'anima.
Silvia Meschini, grazie di essere stata con noi e di averci fatto conoscere meglio il mondo Curvy.
E' importante che la donna si piaccia così com'è, senza sentirsi mai in imbarazzo per qualche giudizio o commento stupido e superficiale. Nessuno di noi possiede il giudizio assoluto su ciò che è bello.
La donna è sempre un essere speciale!


https://www.facebook.com/Silvia-Emme-fotomodella-1337213726375718/

Cannone Maria Antonietta
Presidente
Rebel Sound Italy