Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

I Campionati juniores/promesse indoor di Ancona

OSIMO - Dopo la trasferta di Padova, dove si erano svolti i primi Campionati Italiani indoor della stagione, tradizionalmente dedicati alle prove multiple e dove il Team Atletica Marche aveva ottenuto un importante successo grazie alla medaglia di bronzo conquistata da Manuel Nemo, gli appuntamenti tricolori si sono spostati al Palaindoor di Ancona. Prima tappa sabato 4 e domenica 5 febbraio con i Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse Indoor. Alcuni problemi fisici dell’ultima ora hanno purtroppo ridotto ulteriormente la formazione delle atlete ed atleti TAM che si erano guadagnati la partecipazione a questo importante appuntamento. I primi a scendere in pista, nella giornata di sabato, sono stati la velocista di Corridonia Sonia Kebe ed il saltatore di Porto San Giorgio Fabio Santarelli. Per la Kebe turno eliminatorio dei 60 piani juniores in quinta batteria, la più veloce e passaggio in semifinale con il tempo di 7.89 
(ventesimo tempo nel riepilogo); il successivo 7.94 non le consentiva di accedere alla finale a otto del pomeriggio. Sfortunato Fabio Santarelli nel salto in lungo juniores, dove con 6.77 otteneva la nona misura, a parità con l’ottavo atleta classificato (che aveva, però, un secondo miglior salto), non riuscendo così ad entrare nella finale ad otto. Nella giornata di domenica entravano in gara gli atleti osimani della TAM. Simone Sabbatini, impegnato nei 60 m. hs juniores superava il turno eliminatorio con il nuovo primato personale di 8.66 (ventesimo tempo), qualificandosi per la semifinale, dove si fermava dopo aver realizzato il tempo di 8.73. Nel pomeriggio della domenica, prima serie degli 800 m. donne juniores per Debora Baldinelli: 2.20.13 il suo tempo, che la poneva in quattordicesima posizione finale. Ed il prossimo fine settimana si prosegue con i Campionati Allievi/e Indoor, sempre presso l’impianto al coperto di Ancona.