Acquambiente marche
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Nasce il Comitato Difesa Gruppo Astea, firmato Latini - Simoncini

OSIMO – Nasce ufficialmente un comitato in difesa del Gruppo Astea, la paternità dell’idea è di due ex sindaci osimani comunque legati dalla stessa fede politica, Stefano Simoncini e Dino Latini. E subito si schierano le parti, se da un lato c’è chi apprezza l’iniziativa e la legge come una difesa strenua del patrimonio della città di Osimo, dall’altro c’è chi invece guarda al Comitato Latini – Simoncini come a una astuta operazione per rilanciare l’opposizione facendo leva sulla questione vendita Astea che tanto sta infiammando gli animi in questi giorni. Insomma un bel pretesto offerto proprio su un piatto d’argento per consolidare o riguadagnare eventuali consensi andati perduti dalla parte avversa all’attuale maggioranza. L’invito che Simoncini lancia dal suo canale social è unirsi nella difesa del bene Astea, i prossimi giorni diranno se ci sarà qualche iniziativa pratica e quanto il comitato crescerà. Per ora riportiamo le parole scritte pochi minuti fa da Stefano Simoncini a 
presentazione del sodalizio.
“A DIFESA DI UN PATRIMONIO DI TUTTI: L'ASTEA SpA. Non possiamo restare inermi di fronte all'arrogante amministrazione della città di Osimo, alla continua distruzione pezzo per pezzo della sua architettura socio-economica che va dalla sanità ai servizi all'associazionismo. Non possiamo assistere alla svendita di Astea energia con conseguenze inimmaginabili sul futuro del gruppo, dei lavoratori e di tutti i cittadini utenti, vero patrimonio di questa realtà. Allora con Dino Latini parte il COMITATO DIFESA GRUPPO ASTEA S.p.A. ed invitiamo tutti coloro cui sta a cuore l'azienda di unirsi contro le cattive scelte di Pugnaloni e soci che hanno rotto un perfetto equilibrio esistente tra sindaci e socio privato nel precedente quinquennio. Uniamoci oltre le appartenenze politiche: l'Astea, i suoi servizi, le sue professionalità, il suo patrimonio sono di tutti da oltre 100 anni”.