Astea notizie
women in music
RECTANGLE 13 OTTOBRE

Numana e Sirolo tornano alla normalità. Il nubifragio è (quasi) alle spalle

RIVIERA DEL CONERO – Numana e Sirolo si sono rialzate, in poche ore.
Operatori, amministratori, volontari e turisti non hanno lesinato sforzi né tempo né fatica. La prima notte, quella tra martedì e mercoledì, passata senza dormire per riportare subito alla normalità le due cittadine rivierasche nel pieno della stagione turistica.
E nei giorni seguenti ancora lavoro, tanto che già mercoledì in 
serata e giovedì la maggior parte degli stabilimenti a Numana aveva ripreso il loro aspetto di normalità e accoglienza. Altrettanto Sirolo dove il sindaco Filippo Moschella ha guidato le operazioni di coordinamento. Una serie di video amatoriali o girati dalle Tv locali rimandano le immagini del ritorno alla normalità. Il primo cittadino di Numana Gianluigi Tombolini parla agli spettatori mostrando come in poche ore la forza e l’inarrestabile volontà di lasciarsi alle spalle vento e nubifragio abbiano avuto la meglio. Nelle immagini che scorrono il timido sole saluta con favore ombrelloni e sdraio già ben riallineate.
Anche Sirolo ha riconquistato il suo aspetto ridente. Il primo cittadino Moschella ripercorre le ore dell’emergenza sottolineando come nessuno impegno sia stato lesinato. Le prime ore occupate ad assicurare nuovamente la circolazione viabilistica principale con interventi sulla provinciale 2 la prima a essere liberata per poi arrivare via via anche alle strade secondarie. Ora che l’emergenza è finita si continua a lavorare, rimangono da pulire tutte le cunette invase dal materiale e rifiuti accatastati lì per liberar la strada, per garantire il decoro e la pulizia della cittadina.