Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Sicurezza sulle strade di Sirolo, continua con successo il progetto voluto dalla giunta Moschella

SIROLO – Sta procedendo con continuità il progetto voluto e realizzato dalla giunta Moschella per la prevenzione degli incidenti mortali nel periodo estivo lungo la Strada Provinciale 1 del Conero, che spesso hanno coinvolto motociclisti.
La richiesta formale, presentata nei primi giorni di luglio dal Sindaco Filippo Moschella, è stata vagliata positivamente dalla 
 Prefettura, mentre la Questura ha coordinato i servizi con il ricorso alla Polizia Stradale, alla Polizia Provinciale e alla Polizia Locale di Sirolo.
Oggi, dopo un’accurata preparazione, sono continuati i controlli sulla SP1, cui hanno partecipato 1 camper e 2 pattuglie della Polizia Stradale dotate di autovelox, telelaser e street contol per la verifica automatica e immediata di assicurazioni e revisioni, 1 pattuglia della Polizia Provinciale e della Polizia Locale di Sirolo.

130 i veicoli controllati, anche con l’ausilio dell’apparecchiatura street control, di cui 36 motoveicoli, 11 le violazioni della velocità contestate immediatamente dalle pattuglie operanti, 33 i punti decurtati complessivamente ai conducenti, 2 i veicoli fermati con la revisione scaduta e 2 i ritiri di carte di circolazione.

Il conducente di una moto è stato denunciato penalmente per la contraffazione del numero di telaio, mentre un altro conducente di motoveicolo è stato segnalato al Prefetto per non essersi fermato all’alt.

In poche ore sono state elevate sanzioni amministrative di violazioni al Codice della Strada per oltre 2.000 euro totali.

Oggi, dichiara Moschella, con la sinergia delle forze dell’ordine è possibile tutelare la sicurezza stradale e monitorare seriamente il fenomeno dei comportamenti scorretti dei motociclisti che mettono a repentaglio la propria vita, quella dei conducenti degli altri veicoli e quella dei pedoni che camminano lungo la strada provinciale per raggiungere i sentieri del Monte Conero.

Moschella ringrazia la Prefettura, la Questura, la Polizia Stradale, la Polizia Provinciale e la Polizia Locale per le risorse dedicate al progetto.

I servizi di polizia stradale richiesti dal Comune di Sirolo continueranno per tutta l’estate, quando è maggiore il traffico veicolare e la presenza di turisti.