Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

VICENDA AUCHAN-CONAD 1/Il consiglio comunale di Osimo sulla vertenza "Ecco perché è importante che il sindaco partecipi al tavolo delle trattative"

OSIMO – Torna sulla spinosa questione lavoratori Auchan-Conad anche il consiglio comunale di Osimo che si è riunito l’altra sera. Una rappresentanza dei lavoratori presente in 
sala gialla e in discussione l’odg presentato dalle Liste Civiche. Una discussione anticipata rispetto al calendario previsto, IL Pd ha chiesto che venisse posta all’attenzione dell’assise prima di altri punti.
Brevi schermaglie politiche sull’emendamento Pd “ Probabilmente – commenta il capogruppo di maggioranza Diego Gallina Fiorini – non è stato compreso fino in fondo e lungi da noi l’idea di voler mettere una bandierina politica su una questione così importante che riguarda l’intera comunità”.
La posizione della maggioranza va nella direzione di sottolineare come in sede locale il contributo del sindaco di Osimo Simone Pugnaloni potrebbe avere una sua reale importanza sedendo al tavolo delle trattative. Sindaco che in veste di primo cittadino andrebbe a rappresentare l’intera collettività e quindi l’interesse stringente e contingente dei lavoratori ora un ballo.
Il consiglio comunale, è stato confermato, e anche in parte l’amministrazione comunale, non hanno di fatto poteri né strumenti in questa fase di trattativa nazionale e ministeriale per incidere in modo significativo sul futuro della vertenza. Infatti la discussione ora sul tavolo del Mise sta interessando un panorama nazionale fatto di incontri tra le parti sindacali e la proprietà.
Solo in seconda battuta, ovvero quando il tavolo locale regionale andrà a definire le singole situazioni, la presenza del sindaco potrebbe comunque avere una valenza diversa, anche se probabilmente non risolutiva. Quanto meno di tenere alta l’attenzione sulla vicenda, sottolineando come una conclusione poco favorevole avrebbe ricadute infelici sul tessuto socio economico del territorio. Dunque piena disponibilità e richiesta di presenza sulle due questioni che attengono strettamente al locale in questo momento, i due depositi di Offagna e Osimo, attualmente utilizzati da Auchan ma che Conad potrebbe decidere di far rimanere inattivi con gravi conseguenze per i lavoratori. Solidarietà e vicinanza che non rimangano parole belle e sterili ma che possano tradursi in azioni concrete laddove il tavolo istituzionale ospiti anche la presenza del rappresentante numero uno delle comunità coinvolte.