Oggi la giornata mondiale per la consapevolezza sull’endometriosi. Materiale informativo sul sito del Comune

OSIMO - Il mese di marzo è il mese della consapevolezza sull’Endometriosi e si conclude ogni anno nella data del 28 con una giornata per promuovere in tutto il mondo la conoscenza e la consapevolezza su questa patologia. Una patologia infiammatoria, cronica, altamente 

invalidante, spesso recidiva, e ampiamente diffusa tra le donne in età fertile: solo in Italia si stima che siano 3 milioni le donne affette da questa patologia (1 su dieci); a causa della scarsa conoscenza di tale patologia si stima, inoltre, che la giusta diagnosi avvenga dopo ben 10 anni dalla comparsa dei sintomi. L’informazione è l’unica arma di prevenzione per una diagnosi precoce; a tal proposito il Comune di Osimo aderisce all'iniziativa di sensibilizzazione rendendo fruibile del materiale informativo sul sito internet e contribuendo alla divulgazione e alla conoscenza di questa patologia. L’emergenza Covid quest’anno ha portato all’annullamento di tutti gli eventi previsti tra cui seminari, conferenze e la WorldWide Endomarch, prevista per domani a Roma; ma l’alternativa digitale è pronta e aperta a tutti: l’invito è quindi a partecipare al flash mob facendosi scattare una foto con le braccia aperte possibilmente indossando una maglietta gialla o qualcosa di giallo e pubblicarla il 28 marzo alle ore 12 sui propri canali social con l’hashtag #lontanemaunite. Sarà una marcia virtuale ma ugualmente efficace che mira a creare un abbraccio collettivo prendendo spunto dalla campagna sociale presentata dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora per la lotta contro il coronavirus. “Facciamo luce sull’endometriosi” #restandoacasa