Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Sostegno psicologico al telefono, l'assessore Andreoni "Chiamano donne anziane preoccupate per l'emergenza. Un servizio di importante valenza sociale"

OSIMO - Continua "Quattro chiacchiere insieme", il servizio di sostegno psicologico messo in piedi all’indomani dell’emergenza dal vice sindaco e assessore ai servizi sociali Paola Andreoni in collaborazione con i servizi sociali del Comune di Osimo per sentirsi meno soli. “Grazie alle Associazioni ed ai singoli volontari dice la Andreoni - In un momento, in cui è necessario più che mai restare a casa, è di vitale importanza un supporto a distanza per le persone sole, fragili e anziane che desiderano compagnia, perché sappiamo tutti, quanto i contatti sociali siano estremamente 

 importanti. Il servizio è utilizzato dalla cittadinanza, chiamano tutte donne e la fascia di età è al di sopra degli 80 anni, la preoccupazione maggiore quella dell’emergenza che stanno vivendo, la preoccupazione per un futuro anche imminente.

“Quattro chiacchiere insieme – prosegue l’assessore -  è stata messa in essere dall' Assessorato ai Servizi Sociali che si avvale di singoli volontari e delle associazioni del nostro territorio (Qui ed Ora , Caritas, Masci Osimo 1, Avulls) e si articola in una maniera piuttosto semplice: contattando i numeri 071 7249254 o 071 7849246, ogni cittadino potrà manifestare il proprio desiderio di socialità telefonica, la responsabile dei Servizi Sociali si farà carico del contatto con i volontari.
parole che valgono un abbraccio da lontano, per essere vicini gli uni con gli altri, per tutelare la popolazione anziana per sapere se tutto va bene, e quel semplice "Come sta? " diventa più potente di ogni medicina e può cambiare la giornata.

Vi sono già tanti cittadini in carico ai Servizi Sociali, già prima dell’emergenza, che hanno bisogno di aiuto e di sostegno, a questi se ne aggiungono tanti altri che sono soli o che restano senza il supporto della rete familiare a causa del contagio.
Ognuno di noi può fare la propria parte anche solo segnalando situazioni di solitudine che potrebbero sfuggire ai servizi e ai volontari”.
Si può segnalare la situazione ai Servizi Sociali al n° 071 7249252 o inviare un messaggio alla email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.