Acquambiente marche
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Ginnetti sulla piscina comunale: «Vogliamo chiarezza sul bando per la gestione e certezze sulla riapertura»

Nel prossimo Consiglio comunale il consigliere di Progetto Osimo Futura sottoporrà al Sindaco e all’Amministrazione un’interrogazione riguardo la vicenda dell’impianto natatorio di Osimo.

OSIMO - L’annullamento del bando per la gestione della piscina comunale di Osimo e l’incertezza sulla riapertura, al centro dell’interrogazione che il consigliere di Progetto Osimo Futura, Achille Ginnetti, sottoporrà all’Amministrazione nel prossimo Consiglio comunale. «La sospensione del bando per la concessione dell’affidamento della piscina comunale, avvenuta a marzo mentre si era giunti alle fasi finali della procedura, e il suo formale annullamento, decretato solo a fine maggio, hanno suscitato molti interrogativi 

ancora irrisolti nella cittadinanza- spiega Ginnetti-.

Allo stato attuale permangono dubbi e perplessità sulla effettiva riapertura della piscina a settembre come dichiarato dall’Amministrazione comunale». Il consigliere di Progetto Osimo Futura chiede risposte al Sindaco e all’Amministrazione in merito alla determina n.510 del 29 maggio 2020 con la quale è stata revocata la precedente determina del dicembre 2019 che emanava il bando per l’affidamento della gestione dell’impianto natatorio comunale. «Visto che il bando è stato annullato per adeguarlo alle disposizioni previste per il contenimento della pandemia di Covid 19, con la revoca o la modifica delle nuove norme verrà coerentemente emanato un nuovo avviso? - chiede Ginnetti-. Mi domando anche se non sarebbe stata responsabilità dell’eventuale aggiudicatario attenersi alla nuova normativa per gli impianti sportivi senza così dover sospendere e annullare il bando. Altra questione. Quando i partecipanti alla gara sono stati svincolati dalla fideiussione o quando è stata restituita la cifra di 31.028 euro depositata come garanzia provvisoria a favore del Comune di Osimo?».

Il consigliere di Progetto Osimo Futura chiede anche di conoscere se i partecipanti al bando, oltre al sopralluogo effettuato nella piscina comunale, erano stati formalmente informati dall’Amministrazione del non funzionamento dei pannelli solari termici. E ancora quali sono gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di cui necessita la piscina per essere riaperta al pubblico.