tesseramento
Acquambiente marche
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Il Comune di Sirolo pianta un albero per ogni bambino nato

SIROLO - Dopo l’istituzione della 1^ Festa dell’Albero di Sirolo, tenutasi il 21 novembre 2019 alla presenza degli alunni della Scuola primaria Giulietti e degli Scout CNGEI, in cui sono stati piantati 3 nuovi alberi, l’Amministrazione Moschella ha proseguito la lotta contro la CO2 e il conseguente riscaldamento globale, unita alla sensibilizzazione delle nuove generazioni.

 

Nel 2019 sono stati acquistati e messi a dimora ben 63 nuovi alberi di varie specie, in Via Gramsci, Via Don Minzoni, Via Mura Interne, Via Marconi, Piazza Dante, e nei parchi pubblici Grande Torino e della Madonnina.
Nel 2020 e 2021 sono state acquistate altre decine di alberi, piantati in vari luoghi del centro abitato, ma a causa della pandemia non è stato possibile tenere la festa.

Nonostante ciò ad ognuno dei 30 bambini sirolesi nati nel 2020 e 2021, in occasione della ricorrenza odierna, è stata recapitata la lettera personale firmata dal Sindaco Filippo Moschella, con cui gli dedica un nuovo albero dotato di targhetta personalizzata col nome.
Il bambino, crescendo, avrà la possibilità di seguire le evoluzioni della pianta e segnalare eventuali necessità, ricordando sempre che la “sua” pianta contrasta il riscaldamento globale determinato dall’effetto serra.

La festa è stata preceduta da un’importante opera di taglio di rami e alberi morti posti ai lati delle strade pubbliche, attuata dai validissimi operai comunali.
Filippo Moschella è felicissimo, perché per la prima volta il Comune di Sirolo, a fronte dell’acquisto record di parecchie decine di nuovi alberi, è riuscito a coniugare la sicurezza della circolazione, la tutela del mondo unita alla sensibilizzazione delle nuove generazioni, e l’abbellimento di Sirolo verso la prossima stagione estiva.
“Insomma – afferma il sindaco Filippo Moschella – con Moschella Sirolo è sempre più bella”.