caffe del corso
auser2022
pasticceria ridolfi
numana
parco regioanle conero2

Viabilità in sicurezza, ecco cosa potrebbe cambiare per la tutela di automobilisti e pedoni

L’assessore alla viabilità e sicurezza Federica Gatto anticipa a quali provvedimenti si sta lavorando per sciogliere i nodi viabilistici nevralgici

OSIMO – Viabilità in sicurezza, pensare a quei punti che da tempo rappresentano un nodo, mettere al sicuro pedoni e traffico veicolare.
L’assessore Federica Gatto delegata alla questione spiega e anticipa a quali provvedimenti e cambiamenti l’amministrazione comunale sta pensando.

 

Alcune modifiche che porteranno beneficio e soprattutto sicurezza in città“Per quanto riguarda la frazione di san Biagio – dice Gatto - è allo studio la possibilità di evitare la svolta in direzione Osimo per chi proviene da via san Biagio e vuole immettersi su via d'Ancona: per evitare rischi alla circolazione, le auto dovrebbero utilizzare invece la rotatoria della nuova lottizzazione, di fronte al centro commerciale di via Fermi.

 

Anche nella frazione di Campocavallo esistono ‘punti da ottimizzare “ Per limitare la velocità al centro della frazione, si sta studiando all'istituzione di una zona 30, ovvero un'area, che interesserà le vie Segni, Saragat e Covo, dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale in ambito urbano”

Si sta poi lavorando anche all'allargamento della sede stradale di via Gattuccio: da tanti anni i residenti della zona segnalano la pericolosità dei pedoni che transitano in quel tratto purtroppo stretto, prevedendo il doppio senso di marcia.

E la zona Aspio “In zona Aspio, oltre ad intensificare la presenza della polizia locale, e dopo aver rafforzato la segnaletica relativa all'attraversamento pedonale, si richiederà alla prefettura di Ancona la possibilità di riattiva l'autovelox, essendo anche mutata la normativa riguardante l'installazione di questi strumenti, che ora possono essere presenti anche nel centro abitato”.