senigallia natale
parco regioanle conero2
auser2022
banner cioccovisciola Tavola disegno

Alluvione, il Pd annulla gli eventi ludici e conviviali della campagna elettorale

ANCONA - Il commissario regionale del Pd Losacco invia un comunicato nel quale si infoma che il Partito Democratioco ha deciso di annullare tutti gli eventi della campagna elettorale in rispetto della tragica alluvione di Senigallia e comuni limitrofi

"Per le Marche sono giorni drammatici e di enorme dolore. Nelle ore successive alla tragedia il PD Marche ha deciso di sospendere la propria campagna elettorale in segno di solidarietà e di lutto e per dedicare ogni energia alla gestione dell’emergenza. 

Molti nostri militanti si sono impegnati come volontari nei territori più duramente colpiti, altri si sono dedicati a raccogliere beni di prima necessità o, come i Giovani Democratici, hanno avviato raccolte fondi da destinare alle popolazioni. In questa inaspettata e drammatica situazione tra pochi giorni si svolgeranno elezioni di enorme importanza per il futuro dell’Italia. 

Il Pd delle Marche, mantenendo prioritaria l’attenzione sulle popolazioni colpite, ha il dovere di riprendere i propri banchetti, le iniziative e i momenti di confronto diretto coi cittadini.  

Come segno di rispetto e cordoglio sono cancellati tutti i momenti ludici e conviviali precedentemente previsti all’interno delle nostre manifestazioni. Tutte le iniziative si svolgeranno in un clima di profondo rispetto e saranno accompagnate da iniziative di solidarietà per i comuni più duramente colpiti dall’alluvione. 

Questa tragedia che ha colpito le Marche, la siccità, il ghiacciaio della Marmolada, sono solo le ultime conferme che ambiente e tutela del territorio devono essere la priorità. La natura si ribella all’uomo e gli effetti saranno sempre più catastrofici senza politiche per la prevenzione e la riconversione ambientale. Il programma del Pd ha in questi temi il suo pilastro. Spenderemo quest’ultima settimana per parlarne con ancor più forza, per dire che l’Italia non può finire nelle mani di chi da sempre nega il cambiamento climatico. Per evitare che si ripetano altre tragedie servono invece politiche nazionali e regionali lungimiranti, stanziamento urgente di risorse per le popolazioni colpite e lo sviluppo di una sempre maggiore consapevolezza dell’emergenza climatica".

Alberto Losacco 
Commissario regionale Pd Marche 

 

Foto drone Corriere Tv