Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

Oltre 2 milioni di utile per la Banca di Filottrano

FILOTTRANO - Prima assemblea ordinaria della Banca di Filottrano dopo l’incorporazione della CRA di Camerano. Domenica 24 maggio al Palabaldinelli di Osimo si sono ritrovati oltre 400 soci per l’approvazione del  bilancio consuntivo 2014. Ancora una volta l’istituto di credito guidato dal presidente Luciano Saraceni ha saputo conseguire risultati incoraggianti nonostante la crisi internazionale. Spicca in particolar modo l’utile che ha raggiunto i 2 milioni e centomila euro, un risultato ancor più rilevate

Prima assemblea ordinaria della Banca di Filottrano dopo l’incorporazione della CRA di Camerano. Domenica 24 maggio al Palabaldinelli di Osimo si sono ritrovati oltre 400 soci per l’approvazione del  bilancio consuntivo 2014.Ancora una volta l’istituto di credito guidato dal presidente Luciano Saraceni ha saputo conseguire risultati incoraggianti nonostante la crisi internazionale. Spicca in particolar modo l’utile che ha raggiunto i 2 milioni e centomila euro, un risultato ancor più rilevate se si confronta con quello delle altre banche in ambito regionale e nazionale (tenendo anche conto dell’incremento del 24% sulle svalutazioni nette a copertura delle posizioni incagliate e a sofferenza).Il patrimonio ha raggiunto  64,5 milioni di euro con un incremento  di 4,5 milioni rispetto al 2013, il direttore Enzo Bianchi ha puntato infatti ad una gestione prudente per consolidare la stabilità dell’istituto mantenendo comunque viva la vocazione di banca locale radicata sul territorio.La stretta creditizia a livello generale non ha riguardato la Banca di Filottrano che, nonostante la diminuzione di richieste, ha registrato un simbolico -0,4%, con un ammontare degli  impieghi verso famiglie e piccole e medie imprese pari a 457 milioni di euro contro i 459 dell’anno precedente.Ottimi segnali sono arrivati dal versante della raccolta complessiva che con l’incremento del 6,12% si attesta su valori decisamente più elevati rispetto alla media regionale del 2,29%. Segno tangibile che la Banca di Filottrano riscuote ancora fiducia. Ma la sua forza è rappresentata soprattutto dal forte impegno sociale, un istituto che non punta esclusivamente al profitto, ma al bene della comunità di riferimento tanto da elargire, soltanto nel 2014, 332mila euro, tra contributi e sponsorizzazioni, erogati a 397 associazioni. Inoltre con l’iniziativa Ethical Banking si è potuto finanziare (632mila euro) progetti con finalità strettamente sociali e categorie di persone interessate da particolari fragilità che ne ostacolano l’accesso al credito per le vie normali. “Questo modo di fare banca  - ha ricordato il presidente Saraceni – con una spiccata attenzione al territorio ed alle sue esigenze ci ha permesso di continuare ad essere un punto di riferimento per il territorio nonostante la crisi economica. Solo dando fiducia continueremo a ricevere quella dei nostri clienti e a garantire benessere alla nostra comunità”.