Astea notizie
Marchio-Rebel-Sound-Italy

FESTE MEDIEVALI/Infusio Vulgatris il fascino dei giocolieri

FESTE MEDIEVALI/Infusio Vulgatris il fascino dei giocolieri
OFFAGNA – Infuisio Vulgaris, ovvero il vino dei contadini di una volta. Il nome è accattivante, forse per questo il Gruppo offagnese lo ha scelto. Nato una decina di anni fa come Gruppo Arcieri, l’Infusio ha negli anni cambiato la sua vocazione diventando oggi un gruppo di giocoleria dedita specie a spettacoli col fuoco. A guidarlo Leonardo Leonardi he ci spiega cosa e come l’Infusio si muove all’interno della cornice delle Feste Medioevali di Offagna di cui rappresenta insieme agli altri Gruppi una colonna storica.

Leggi tutto...

FESTE MEDIOEVALI/Le Feste entrano nel clou

FESTE MEDIOEVALI/Le Feste entrano nel clou
OFFAGNA – Entrano nel clou le Feste medievali di Offagna. Dopo aver ospitato per due serate la giostra dei cavalli, col Cavaliere Nero vinto da un terribile ed ironico giullare, piazza della Contesa diventerà teatro ora della sfida tra i quattro rioni del borgo. Si parte da quella verbale, stasera alle 22, con la tradizionale rappresentazione teatrale ricca di contenuti comici, satirici, storici e popolari per esprimere al pubblico i pregi e i difetti degli offagnesi. I rappresentanti di Croce, Sacramento, San Bernardino e 

Leggi tutto...

FESTE MEDIOEVALI/La Lettura del bando di Disfida

L’assessore Pieroni: “Fondamentale la partecipazione attiva della comunità”

FESTE MEDIOEVALI/La Lettura del bando di Disfida
OFFAGNA – Grande successo per la prima serata di Feste medievali a Offagna venerdì. Piazza della Contesa ha accolto come tradizione i Cavalieri d’Arezzo che si sono esibiti nella giostra a cavallo, con le sfide del XV secolo e il Cavaliere Nero che, dopo aver superato diversi spadaccini, è stato beffato alla fine da un giullare. Suggestiva è stata la cerimonia d’apertura con i ragazzi, la maggior parte offagnesi, dei gruppi Tamburi, Sbandieratori, Clan catene ardenti e Infusio Vulgaris che hanno sfilato per le vie del centro storico annunciando l’avvio dell’edizione numero trenta dal tema “Offagna Paese della Fantasia”.
A evidenziare l’importanza dell’evento per il borgo e la partecipazione attiva della sua comunità è l’assessore regionale a cultura e turismo Moreno Pieroni: “Questa manifestazione riscuote da sempre un grande successo di pubblico, meritato. Perché ha saputo coniugare il divertimento alla tradizione storica, valorizzando l’identità culturale di un borgo bello e intatto come quello di Offagna. La capacità di accoglienza ha saputo far leva sull’orgoglio degli abitanti che si sentono coinvolti tutti in prima persona riuscendo ad offrire al turista momenti magici di immersione nel passato. Ed è questo il valore aggiunto da mettere in ogni iniziativa di carattere turistico- culturale, ma vale anche nella semplice accoglienza e nel racconto di una destinazione turistica: la partecipazione attiva e produttiva di chi abita nei luoghi con la consapevolezza e l’orgoglio di far dono di un patrimonio storico-artistico-ambientale unico e prezioso”.
Il programma di domani (sabato 22 luglio) prevede dalle 19 la classica esibizione dei falchi in volo in piazza del Maniero e l’angolo della fantasia per i bambini nella scalinata del Torriore. Alle 20 il momento sentito della lettura del bando di Disfida per l’edizione 2017 delle Feste tra i quattro rioni di Offagna, a cura del regista Gianni Nardoni, che annuncerà la sfida Verbale (che si terrà domenica sera) e quella in Arme (lunedì). Come ogni sera dalle 20, taverne, musei e mostre aperte, animazioni di strada, campo d’arme al parco della Rocca con Clan catene ardenti e Infusio Vulgaris. Alle 20,30 alla Rocca medioevale Daniele Bartolucci curerà uno spettacolo con le melodie dall’arpa in un’atmosfera magica, mentre in Largo Sacramento esibizioni del gruppo Tamburi e Sbandieratori. Tommaso Valentini riproporrà ancora “Agni Attam” in piazza del Maniero alle 21,30, 22,30 e 23,15 con la danza del fuoco. La piazza principale, quella della Contesa, ospiterà per la seconda sera consecutiva la giostra a cavallo dei Cavalieri d’Arezzo per quei turisti e avventori che avessero perso lo show del giorno d’esordio. In piazza del Balestriere saranno protagonisti i Clerici Vagantes con interpretazioni esilaranti di musica, giocoleria, pupazzi e magie (alle 22 e 23), mentre a chiudere il sabato sera, a partire dalle 23,30, ci penseranno ancora il gruppo Tamburi, quello Sbandieratori, gli Infusio Vulgaris e il Can catene ardenti: una parata che, con coreografie, giocoleria e mangiafuoco, festeggerà per le vie del borgo.

Leggi tutto...

FESTE MEDIOEVALI/L’ex presidente della Pro Loco Sandrina Socci ricorda come sono cambiate dal 1988

FESTE MEDIOEVALI/L’ex presidente della Pro Loco Sandrina Socci ricorda come sono cambiate dal 1988
OFFAGNA – Partono domani (21 luglio) le Feste medievali 2017. Un anno particolare perché è la trentesima edizione della manifestazione che mobilita tutta la comunità offagnese, e non solo durante i nove giorni di rievocazioni storiche, ma tutto l’anno, alle prese con gli allestimenti, i costumi, gli stand gastronomici da organizzare, gli allenamenti delle sfide in armi e verbali o dei gruppi tamburi, sbandieratori e di animazione come il Clan catene ardenti e gli Infusio Vulgaris. Insomma, da domani il paese si ferma e si tuffa nel medioevo. Come accade ogni luglio dal 1988. A ricordare come furono le prime edizioni è la ex presidente della Pro Loco di Offagna, Sandrina Socci, memoria storica delle rievocazioni, una delle poche che dopo 30 anni è ancora attiva nell’associazione.
<Avevamo tanto entusiasmo e tanta energia quando partimmo con questa avventura –ricorda Sandrina che ora gestisce il bar vicino al Comune-, la Pro        

Leggi tutto...