Deshi Do Academy "Fare sport è possibile anche in casa, ecco come"

OSIMO - La Deshi Do Academy – Osimo e Castelfidardo, associazione che si occupa di karate e difesa personale, continua la propria attività online anche nei tempi del coronavirus. Marco Micucci, il responsabile tecnico del settore karate, e Giovanni Garotti, responsabile 



della difesa personale, ci spiegano i punti fondamentali di questo genere di didattica : “In questi giorni difficili, molte associazioni che si occupano di fitness e sport stanno provando a trasferire le loro attività in maniera massiccia nel web.

Questa è una grande cosa, ma non dobbiamo dimenticare che fare didattica attraverso la rete non è un modo per ottenere delle performance sportive di buon livello, una forma di pubblicità o una maniera di continuare come se nulla fosse le nostre abitudini, facendo finta che nulla stia accadendo. Il mondo è profondamente cambiato in pochissimo tempo, e sarà tutto diverso quando torneremo ad uscire.

Fare didattica online significa anzitutto alimentare la speranza, aiutando i ragazzi a rendere concreto il concetto che l’impegno e la forza di volontà cambiano radicalmente quello che ci accade.

Insegniamo attraverso la pratica costante a non mollare mai, anche di fronte a grandissime difficoltà, e scegliamo di farlo, non tramite nebulosi messaggi sui social ma tramite l’esempio concreto di chi non molla insieme a loro.

Creiamo un ambiente nuovo, che tramite gli strumenti scelti, fanno in modo che i giovani possano costruire routine alternative, nuovi meccanismi in grado di contenere l’ansia, la paura e lo stress di cui tutti risentiamo.

Aiutiamo i ragazzi a rimanere in casa, fornendo un’importante valvola di sfogo.
Far capire ad un adolescente che non deve uscire non è una cosa così facile come sembra agli “sceriffi del web”, che non considerano che non tutti vivono nelle stesse situazioni o contesti.

La maggior parte delle persone, non è ancora in grado di comprendere che non si tratta solamente di fare una buona ginnastica, dietro ci sono bisogni profondi ed essenziali e anche se questi non sono percepibili immediatamente, ci sono.

Per far questo, come al solito, non servono solo tante belle parole, ma delle competenze e degli strumenti.
Gli strumenti che abbiamo utilizzato sono delle piattaforme, che consentono di vedere ed ascoltare i ragazzi durante lo svolgimento delle esercitazioni, con il grande vantaggio di poter apportare delle correzioni in real time.

E’ possibile collegarsi con gruppi di oltre 100 utenti . Altri strumenti utilizzati sono i muri virtuali (padlet), dove abbiamo inserito il materiale (interamente autoprodotto, dalle dispense ai video, senza copia e incolla, un’altro piccolo orgoglio) per poter proseguire con lo studio dei programmi di esame.”

Pur rimanendo in casa, l’attività della Deshi Do Academy non si ferma, un altro grande esempio di resilienza nel mondo dello sport.

Deshi Do Academy