Portonovo e Riviera, un paradiso per lo sport

La zona offre una variegata gamma di discipline, e non solo tradizionali

PORTONOVO - Quando pensi a Portonovo pensi al mare, all’acqua chiara, limpida e cristallina, al Monte Conero sullo sfondo, alle spiagge di sassi e ghiaia, ad una bella bevanda sorseggiata guardando il sole scendere nel più classico dei tramonti anconetani. Quando pensi a Portonovo però pensi anche allo sport perché la scelta non manca di certo.

 

Quando pensi a Portonovo pensi al mare, all’acqua chiara, limpida e cristallina, al Monte Conero sullo sfondo, alle spiagge di sassi e ghiaia, ad una bella bevanda sorseggiata guardando il sole scendere nel più classico dei tramonti anconetani. Quando pensi a Portonovo però pensi anche allo sport perché la scelta non manca di certo. In primo luogo il windsurf che trova qui la sua giusta consacrazione grazie alla presenza costante di venti da Scirocco, Ostro e Levante. Ci sono zone, come la parte meridionale della Baia, per intenderci lato Capannina, laddove è possibile praticare il surf anche quando il mare s’ingrossa e regala agli amanti della disciplina onde di ottima e rara qualità. Un’evoluzione del windsurf è senza dubbio il Kitesurf, sport acquatico di recente invenzione, che consiste sostanzialmente nel farsi trainare in acqua da un’ aquilone che usa il vento come forza trainante e viene manovrato attraverso una barra di controllo. Adatto a chi ama il brivido. Se invece si vuole godere delle meraviglie della Baia, e abbinare con essa l’esercizio fisico, si può optare per la canoa, autentico evergreen degli abituali di questi luoghi. Passa il tempo ma la canoa non passa mai di moda, soprattutto nelle ore pomeridiane dove il mare è calmo e si può ammirare l’ameno paesaggio circostante. Non manca poi chi vuole cimentarsi nelle bellezze sottomarine. Sono frequenti le pratiche di immissioni e snorkeling, da Snorkel che è il vero e proprio aeratore. Se cercate questo le zone di vostro interesse sono necessariamente quelle del Trave e della Vela, autentici gioiellini naturali. Abbandonando il mare e salendo a Monte, magari da uno degli innumerevoli stradelli a stretto contatto con la natura, è possibile ammirare tutto lo spettacolo che Portonovo offre. Dalla passeggiata al Trekking, di vario livello, per gli amanti del genere. La meta più ricercata è Piangrande da dove si può contemplare tutto lo scenario che si presenta davanti agli occhi in tutta la sua maestosità. Per i più stakanovisti ecco la Mountain Bike, alla scoperta dei sentieri all’apparenza più impervi, o il Nordic Walking, la camminata praticata utilizzando bastoni appositamente studiati, simili a quelli utilizzati nello sci di fondo. E infine non possiamo dimenticarci della possibilità di lunghe e rilassanti passeggiate a cavallo alla scoperta dei luoghi più nascosti in sella al nostro destriero. Nei prossimi articoli scopriremo nello specifico queste ed altre discipline che fanno del Monte Conero e della Baia di Portonovo una meta ambitissima per gli amanti dello sport e della natura.